In collaborazione con:
       
  • “Il Polo. Non è un’automobile e nemmeno una caramella. È emozione, adrenalina e competizione”
  • “Il business. Il vostro cavallo vincente”
  • “Il polo non è uno sport. E’ uno stile di vita”
  • “Il polo non è uno sport. E’ uno stile di vita”
  • “Lasciate che gli altri giochino con le altre cose, il Re del gioco è ancora il gioco del Re”
  • “Milano, Città del Polo. Un sogno che non abbiamo mai smesso di cavalcare”
Sei in: Ignora collegamenti di navigazione > Home page

Il gioco del polo. Una storia antica

L’essenza del gioco del polo la si percepisce al primo colpo: il lusso, il glamour, l’esclusività. Ma c’è di più, molto di più. A cominciare dalla sua storia.

Non si conosce l’anno esatto di nascita di questo sport, ma è nel 522 a.c. che questo gioco approda in India con il Re persiano Dario. La palla utilizzata era fatta di foglie di salice e la stecca era chiamata chaugan. 

Successivamente la palla venne fabbricata in legno, prendendo il nome di “pulu” (palla). Da questo  termine si giunse, poi, all’odierno Polo.



 

 

ATTENZIONE:

il torneo di questo week end
19/20 maggio è sospeso
a causa delle

previsioni incerte.











 

Media Partners

 


 
Con la partecipazione di